La creazione di ibridi e chimere tra scienza e bioetica

Résumé : L'autore vuole chiarire i termini di una questione molto dibattuta: la creazione di artefatti biologici interspecifici, anche noti nel gergo della medicina e della bioetica come Human/non-Human Interspecifics (HNHIs). La stampa non scientifica li chiama "embrioni chimera", suscitando lo sconcerto e l'orrore del vasto pubblico. La prima parte dell'articolo è una dettagliata classificazione delle tecniche utilizzate in campo biomedico per ottenere linee cellulari da materiale biologico proveniente da specie diverse, a cui segue la descrizione degli obiettivi conoscitivi e applicativi perseguiti dagli scienziati. In particolare l'autore descrive i protocolli scientifici intrapresi in questi anni e dettaglia il significato dei termini chimera interspecifica, embrione animale chimerico, embrione umano chimerico, embrione ibrido, embrione transgenico e ibrido citiplasmatico o cibrido (cybrid). La seconda parte affronta gli aspetti morali legati a queste tecniche.
Type de document :
Article dans une revue
Bioetica, 2008, 16 (1), pp.21-45
Liste complète des métadonnées

http://www.hal.inserm.fr/inserm-00803911
Contributeur : Alessandro Blasimme <>
Soumis le : samedi 23 mars 2013 - 20:52:35
Dernière modification le : mercredi 27 mars 2013 - 18:23:25

Identifiants

  • HAL Id : inserm-00803911, version 1

Collections

Citation

Alessandro Blasimme. La creazione di ibridi e chimere tra scienza e bioetica. Bioetica, 2008, 16 (1), pp.21-45. 〈inserm-00803911〉

Partager

Métriques

Consultations de la notice

61